(Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

All’indomani di Roma-Milan, Tiago Pinto, direttore generale dell’area sportiva dell’AS Roma, ha parlato ai microfoni di Sky Sport 24. Il dirigente è tornato sulle polemiche che sono seguite al big match tra Roma e Milan, legate alle decisioni arbitrali che avrebbero penalizzato il club giallorosso.

«Non voglio nascondere le debolezze della Roma o il lavoro che dobbiamo fare. Io credo che le persone sappiano che nella cultura di questa società non c’è spazio per nascondere quello che dobbiamo fare. E tutti i tifosi della Roma possono avere la sicurezza che noi ogni giorno lavoriamo per migliorare» ha dichiarato Pinto.

Tuttavia, «qui in Italia abbiamo calciatori di qualità, allenatori di qualità, la squadra nazionale che è campione d’Europa, ma nessuno capisce i criteri arbitrali. Io non posso nascondere che in queste undici partite ci sono situazioni in cui la Roma è stata chiaramente danneggiata. Così come siamo tutti professionisti, così come noi dobbiamo migliorare e assumerci la responsabilità di quello che facciamo, è anche il momento di dire basta».

«La Roma e tutti i suoi professionisti e tutti i suoi tifosi meritano rispetto. Ma voglio ripeterlo: non vogliamo nascondere i nostri difetti e quello che dobbiamo migliorare. Però è il momento che tutti insieme, non essendo solo un problema della Roma, tutti insieme possiamo riflettere in modo professionale su questi criteri arbitrali, perché altrimenti perdiamo la credibilità» conclude Pinto.

Tutta la Serie A TIM è solo su DAZN: 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva a giornata. 29,99 euro/mese. Attiva Ora. Disdici quando vuoi