Fallo di mano sul gol di Ronaldo? Cosa dice il regolamento

L’Atalanta ha visto sfumare la vittoria sul Manchester United nei minuti di recupero della sfida andata in scena al Gewiss Stadium di Bergamo. Un’altra beffa per la formazione nerazzurra, dopo…

Greenwood fallo di mano Atalanta

L’Atalanta ha visto sfumare la vittoria sul Manchester United nei minuti di recupero della sfida andata in scena al Gewiss Stadium di Bergamo. Un’altra beffa per la formazione nerazzurra, dopo la rimonta subita a Old Trafford da 0-2 a 3-2 per mano dei Red Devils.

Il pareggio – così come il primo gol degli ospiti – è stato siglato da Cristiano Ronaldo, che approfittando di un assist del giovane Mason Greenwood ha calciato al volo con precisione, insaccando il pallone nell’angolo basso alla destra di Musso.

[cfDaznAlmanaccoCalcioPlayer]

Una rete che è stata controllata dal Var, dato che prima di offrire il pallone a Ronaldo, lo stesso Greenwood ha toccato il pallone con la mano. Un tocco che – osservando il replay – è apparso involontario, motivo per il quale il Var non è intervenuto e il gol è stato convalidato.

A maggio del 2021, infatti, l’IFAB ha pubblicato un chiarimento a proposito del fallo di mano: «Poiché l’interpretazione dei falli di mano non è sempre stata uniforme a causa di interpretazioni errate della regola, l’IFAB ha confermato che non tutti i tocchi di mano/braccio sono da considerarsi come falli di gioco», sottolineava l’organismo.

A tal proposito, era stato specificato che «il tocco di mano involontario che porta un compagno di squadra a segnare un gol o ad avere un’occasione da gol non sarà più considerato come fallo». Motivo per cui in questa occasione la rete di Ronaldo è stata convalidata.