Cosa è Dazn Fun
(Foto: Imago Images, via Onefootball)

L’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom) presieduta da Giacomo Lasorella ha comunicato ufficialmente l’avvio di una istruttoria sulla metodologia con cui Dazn effettua la rilevazione degli ascolti al centro di numerose polemiche.

Come si evince dalla delibera pubblicata sul sito dell’Agcom, viene «avviato un procedimento istruttorio avente ad oggetto, sulla scorta del quadro normativo richiamato in premessa, la verifica della metodologia utilizzata da Dazn per la misurazione delle audience del campionato di calcio di Serie A allo scopo di accertare l’attendibilità del dato prodotto in linea con i principi e i criteri individuati dalla delibera 194/21/CONS. L’Autorità si riserva di adottare ogni più idonea misura per assicurare l’univocità e la certificazione del dato prodotto da Dazn».

Nel corso dell’audizione in commissione Trasporti della Camera, il presidente di Agcom Lasorella aveva sottolineato: «La questione degli indici di ascolto che attiene alla distribuzione degli introiti pubblicitari è molto delicata».

Lasorella ha spiegato che «l’autorità ha adottato una delibera che attiene al nuovo processo di digitalizzazione al fine di rilevare le proprie audience in trasparenza. La sfida è la misura della “total audience” che comprende tutti i dispositivi digitali. L’autorità ha stabilito che ci sia una rilevazione uniforme».

Nei giorni scorsi, la piattaforma di sport in streaming ha convocato una conferenza stampa per chiarire al meglio la questione della misurazione degli ascolti. Nell’occasione Dazn non ha tuttavia commentato la questione istruttoria. A seguire il testo completo del documento Agcom:

Delibera 268-21-CONS

Tutta la Serie A TIM è solo su DAZN: 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva a giornata. 29,99 euro/mese. Attiva Ora. Disdici quando vuoi