Chievo ricorso Tar
(Foto Cafaro/LaPresse, via Onefootball)

«L’A.C. ChievoVerona prende atto della decisione del Collegio di Garanzia del CONI e annuncia l’intenzione di impugnare tale decisione presso il TAR del Lazio per difendere i propri diritti, ribadendo di aver sempre operato in linea con le normative vigenti e federali per l’iscrizione al campionato di Serie B 2021/22».

Con questa nota ufficiale, pubblicata nella serata di ieri, il club clivense ha fatto sapere di non volersi arrendere nonostante la decisione del Collegio di Garanzia del Coni di respingerne il ricorso contro l’esclusione dalla prossima Serie B.

Nella giornata di oggi, alle ore 11, il Consiglio federale prenderà atto delle decisioni – esclusione del Chievo e di altri quattro club di Serie C dal professionismo – e procederà con riammissioni e ripescaggi per completare gli organici di Serie B e Serie C.

Per tutte le società è stato determinante un problema simile: la soluzione del debito con il Fisco, approvata dall’Agenzia delle Entrate, ma non con i canoni richiesti dalla FIGC. Per il Chievo rimane solamente il Tar, che si riunirà il 2 agosto, ma per il momento la Serie B è solo un lontano ricordo.

ATTIVA ORA DAZN IN OFFERTA SPECIALE FINO AL 28 LUGLIO PER 14 MESI A A 19,99€ AL MESE, INVECE DI 29,99€ AL MESE