Mancini affari 2020
(Foto: Imago Images, via Onefootball)

Dopo il successo a EURO 2020, il Ct della Nazionale Roberto Mancini fa i conti con i suoi affari fuori dal terreno di gioco. Conti, nel vero senso della parola, perché da pochi giorni sono stati pubblicati i dati del bilancio della sua Immobiliare 2014 Srl, della quale Mancini detiene il 100% delle quote.

Nella nota integrativa al bilancio chiuso a dicembre 2020, si legge che «la vostra società svolge attività di gestione di beni immobili, concedendo in locazione l’unico immobile di proprietà». Immobiliare 2014 ha chiuso il 2020 con un rosso di 124.699 euro.

Si tratta di perdite leggermente inferiori rispetto ai 131.295 euro del 2019. Il valore totale della produzione, nel 2020, è stato pari a oltre 198 mila euro, mentre i costi totali della produzione sono stati pari a oltre 319 mila euro.

La società, di cui Alessandro Cravero è stato nominato amministratore unico, conta su un patrimonio di immobili in carico per 3,3 milioni di euro. Secondo quanto rivelato da Il Tempo, si tratta nella fattispecie di un ufficio nella Capitale di 40 stanze, che ha garantito l’incasso di un affitto di circa 200mila euro, e di due garage.

Mancini invece come persona fisica, secondo una visura catastale aggiornata, possiede tre abitazioni «di tipo signorile» a Jesi, sua città natale, che occupano complessivamente 17 stanze, 2 garage per otre 100 metri quadrati, un ufficio di 4 vani e un opificio.

Nella città di Roma, il CT degli Azzurri Campioni d’Europa è proprietario invece di due ville che si sviluppano in circa 40 stanze su oltre mille metri quadrati e di cinque garage per circa 150 metri quadrati.

Attiva ora DAZN in offerta speciale fino al 28 luglio per 14 mesi a a 19,99€ al mese, invece di 29,99€ al mese