Nazionale inglese servizio sanitario
La Nazionale inglese a Euro 2020 (copyright: Paul Marriott/via Onefootball)

Il calcio inglese non vuole dimenticarsi degli operatori sanitari. Come riporta il Times, la Nazionale dei Tre Leoni donerà il proprio premio di Euro 2020 al servizio sanitario nazionale inglese (NHS). La decisione si aggiunge agli sforzi della raccolta fondi lanciata da Jordan Henderson, capitano del Liverpool, all’inizio della pandemia.

L’Inghilterra affronterà l’Italia nella finale di Wembley di domenica. L’eventuale vittoria porterebbe il montepremi del torneo per la Football Assocation a 24 milioni di sterline (28 milioni di euro). Il 40% di questi, circa 11,2 milioni di euro, dovrebbe in teoria essere spartito tra i 26 componenti della Nazionale, ma l’intenzione degli uomini di Southgate è quella di donare la loro quota al NHS.

Ulteriori colloqui a riguardo sono previsti dopo il torneo, per appianare le complicazioni fiscali associate ai pagamenti ai giocatori dell’Inghilterra. Tuttavia, l’intenzione è quella di sostenere il servizio sanitario, rafforzando il legame creato dalla campagna #PlayersTogether lanciata a maggio da Henderson.

La volontà della squadra era emersa anche prima di Euro 2020. Una dichiarazione a nome dei giocatori recitava: “A seguito di discussioni positive con la FA, la Nazionale maggiore dell’Inghilterra è lieta di confermare che una donazione significativa dei guadagni dalle gare internazionali sarà devoluta a NHS Charities Together, attraverso l’iniziativa #PlayersTogether”.

Attiva ora DAZN in offerta speciale fino al 28 luglio per 14 mesi a a 19,99€ al mese, invece di 29,99€ al mese