Bayern ricavi Coronavirus
(Foto: JBAutissier/Panoramic, via Onefootball)

Il Bayern Monaco fa i conti con la pandemia. Il club che milita in Bundesliga ha messo a referto 150 milioni di euro di mancati ricavi a causa dell’emergenza Coronavirus, come rivelato dal presidente del club, Herbert Hainer, in una conferenza per la presentazione di Oliver Kahn come nuovo amministratore delegato.

L’assenza dei tifosi è stata un duro colpo per le casse della società bavarese. «Abbiamo avuto circa un anno e mezzo di pandemia», ha ricordato Hainer, concentrandosi sul fatto che «l’ultima volta che abbiamo giocato davanti agli spettatori è stato l’8 marzo 2020».

Con l’inizio della nuova stagione – riporta Palco 23 – il club confida che i tifosi torneranno all’Allianz Arena, anche se una decisione ufficiale non è stata ancora presa, ma dipenderà dalle autorità sanitarie sulla base dell’evoluzione della pandemia stessa.

Al momento sono ammessi 1.500 spettatori nelle partite pre-stagionali, cifra che dovrebbe aumentare con l’inizio della stagione ufficiale. «La sfida più grande a breve termine è riportare gli spettatori negli stadi», ha affermato Kahn, per il quale «si può vedere a EURO 2020 come i tifosi siano l’essenza» del calcio.

In ogni caso, «oggi abbiamo un panorama calcistico ben diverso e la situazione finanziaria di molti club è diventata problematica». Allo stesso tempo, Kahn ha spiegato che «abbiamo a che fare con le giovani generazioni che hanno un modo diverso di vedere il calcio».

Tutta la Serie A TIM è solo su DAZN: 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva a giornata. 29,99 euro/mese. Attiva Ora. Disdici quando vuoi

PrecedenteBarça, tagli fino a 160 mln o niente Messi e nuovi arrivi
SuccessivoEuro 2020, impatto da 73 milioni per la città di Siviglia