Mondiali ogni due anni
(Foto: Imago Images, via Onefootball)

Arsene Wenger è un fermo sostenitore dell’organizzazione della Coppa del Mondo ogni due anni. Il responsabile dello sviluppo del calcio mondiale della FIFA considera questo progetto come parte di un completo rinnovamento del calendario internazionale.

La FIFA sta conducendo uno studio di fattibilità per far disputare i Mondiali di calcio maschili e femminili ogni due anni, anziché ogni quattro come accade attualmente. «Più partite a eliminazione diretta, meno partite di qualificazione. Questo è quello che vogliono i fan», ha detto Wenger in un’intervista al magazine tedesco Kicker.

«Ho sempre avuto la sensazione che molte pause di breve durata fossero piuttosto sfavorevoli per i giocatori. Questo è esattamente quello che è successo a Robert Lewandowski, che si è infortunato con la nazionale polacca contro l’Andorra. Questo ha rovinato l’intera stagione in Champions League del Bayern», ha spiegato a sostegno della sua tesi.

Per questo motivo, Wenger propone una pausa internazionale di un mese a ottobre per consentire alle Nazionali di condensare l’intera fase di qualificazione, un cambiamento che ha chiesto per la prima volta a marzo di quest’anno.

L’ex tecnico dell’Arsenal ha aggiunto: «Le Nazionali possono incontrarsi ad ottobre, giocare sette partite di qualificazione per un mese e poi giocare le finali di un torneo a giugno. Vogliamo ridurre il numero di partite, è molto importante perché possiamo vedere la condizione dei giocatori».

Il piano vedrebbe il numero di giorni nel calendario calcistico riservati alle pause internazionali ridotto da 50 a 28 e il numero di partite di qualificazione ridotto da 10 a sette. «Garantiamo un periodo di riposo dopo ogni torneo. Pensatela in questo modo: nel 2026 i Mondiali in USA, Messico e Canada; nel 2027 un Europeo e gli altri tornei continentali; nel 2028 un altro Mondiale; e così via», ha detto.

«Le competizioni – ha comunque specificato – rimarranno tutte in vigore fino al 2024 e le modifiche potranno essere apportate solo dopo. Più partite a eliminazione diretta, meno partite di qualificazione. Questo è quello che vogliono i tifosi».

Lo studio di fattibilità per i Mondiali ogni due anni è stato avviato dalla FIFA dopo che è stata avanzata una proposta dalla Federcalcio dell’Arabia Saudita (SAFF) al congresso annuale dell’organo di governo del calcio mondiale nel mese di maggio.

Ad ora, non esiste una data ufficiale di conclusione dello studio ed è probabile che qualsiasi modifica al sistema esistente richieda diversi anni. Eventuali modifiche al calendario internazionale dovrebbero anche essere approvate dal consiglio direttivo della FIFA e possibilmente anche dalle Federazioni.

Se da un lato le emittenti sono ingolosite dall’idea di una rassegna mondiale biennale, d’altro canto l’European Leagues – l’associazione che comprende 37 leghe in Europa – ha già definito l’idea come «irrealistica».

Tutta la Serie A TIM è solo su DAZN: 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva a giornata. 29,99 euro/mese. Attiva Ora. Disdici quando vuoi