Galliani ricorso Salernitana
(Foto: Imago Images, via Onefootball)

«Ricorso per il caso Salernitana? Non ci abbiamo mai pensato, non ci sono dubbi in proposito anche perché le regole sono chiare. Tocca al Benevento, non facciamo cose avventate». Lo ha detto l’ad del Monza Adriano Galliani, durante la conferenza stampa di presentazione del nuovo tecnico Giovanni Stroppa.

«Mi sono agitato, ma sono stato stoppato dall’avocato Cantamessa che mi ha mostrato i regolamenti. Se mai la Salernitana, che ha conquistato la Serie A sul campo e gli auguro di mantenerla, non dovesse farcela tocca al Benevento, è inutile fare ricorsi quando sai che sarebbe stato perso in partenza», ha aggiunto.

«Lo slogan per la prossima stagione? – ha aggiunto parlando di Monza – Forse è il caso di dire basta slogan, ora cerchiamo di andare in Serie A. Il leitmotiv è riproviamoci. Sentiamo la responsabilità anche di far felice la mia città».

Poi, a proposito di Stroppa ha spiegato: «Giovanni fa giocare bene le sue squadre, ci divertiremo sicuramente per gioco e spero anche per risultati. Ha ricevuto la benedizione del presidente Berlusconi ad Arcore».

Tornando al passato, Galliani commenta anche l’esperienza di Brocchi sulla panchina dei brianzoli: «Non vorrei fare processi, il Monza ha lottato per la Serie A, preferisco guardare il bicchiere mezzo pieno cioè che il Monza ha ottenuto il più grande risultato della sua storia».

Infine, una battuta su amichevoli e mercato: «Forse giocheremo un’amichevole contro la Juventus il 31 luglio a Monza, ma non abbiamo ancora firmato. Mercato? Mai come quest’anno è facile comprare giocatori se hai quattrini in banca, ma è difficile cederli, noi abbiamo anche il problema dei limiti agli over 23, al ritiro saremo in 36. Balotelli? Mario ha finito il contratto, probabilmente andrà in Turchia, gli faccio gli auguri del caso», ha concluso.

Tutta la Serie A TIM è solo su DAZN: 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva a giornata. 29,99 euro/mese. Attiva Ora. Disdici quando vuoi