Franck Ribery ai tempi del Bayern Monaco (foto IMAGO via Onefootball)
Franck Ribery ai tempi del Bayern Monaco (foto IMAGO via Onefootball)

Il pub, la birra e il pallone. Ruota intorno a questi tre elementi la nascita del calcio “moderno”, quello che ha visto la luce in Inghilterra nella seconda metà del 1800. Squadre, stadi e addirittura la stessa Football Association, così come diverse delle prime regole, hanno visto infatti la propria luce sui tavoli dei pub oltremanica.

La FA inglese è nata infatti ufficialmente il 28 ottobre 1863 al Freemasons’ Tavern di Londra, dove oggi c’è il Freemasons’ Pub. E da lì molto è nato dalle riunioni nei tavoli, a partire dalle squadre.

Come per il Manchester United, nato nel 1902 dalle ceneri del Newton Heath FC, in una storia che riguarda il cane San Bernardo dell’allora capitano Harry Stafford e la sua fuga in giro per la città, quando venne trovato (si dice) dal produttore di birra John Henry Davies, che regalò il cane alla figlia ma in cambio divenne il primo presidente della storia del Manchester United.

Spesso, poi, i pub e i birrifici sono diventati anche tra le prime fonti di sostentamento per i neonati club. Secondo uno studio di Wray Vamplew, professore della Stirling University, la vendita di bevande al pub ha portato alle squadre fino al 15% del loro budget.

Tifosi del Manchester United al pub assistono alla finale di Europa League (Foto: Martin Rickett via Onefootball)
Tifosi del Manchester United al pub assistono alla finale di Europa League (Foto: Martin Rickett via Onefootball)

La birra è al centro anche dei primi passi del Torino, fondato ufficialmente il 3 dicembre 1906 nella Birreria Voigt, oggi Caffè Norman in via Pietro Micca. Tre anni più tardi, invece, nell’antica sede della Birreria Ronzani di via Spaderie a Bologna venne fondato il Bologna Foot Ball Club.

(Foto: Mark Kerton via Onefootball)

Anche il Bayern Monaco è nato infatti dopo un boccale tra i primi soci, il 27 febbraio 1900 nel Café Gisela: una tradizione legata alla birra che viene ricordata non solo all’annuale Oktoberfest, dove i bavaresi sono da sempre tra i principali ospiti, ma anche in campo per i tanti trionfi. Con un episodio particolare nel 2016, quando il Bayern vinse il titolo a Ingolstadt, nel 2016, fu costretta per questioni di marketing a festeggiare utilizzando l’acqua perché il club di casa era legato a un produttore di birra diverso da quello che sponsorizzava i bavaresi.

Jupp Heynckes, Uli Hoeness e Fritz Scherer ad una festa con i tifosi del Bayern nel 1989 (foto Imago via Onefootball)

Una birra, come scommessa, è tra l’altro anche al centro dell’invenzione del cucchiaio. Non, ovviamente, la posata, quanto piuttosto quello che venne rinominato Panenka, dal centrocampista cecoslovacco che per primo utilizzò lo “scavetto” su rigore nella finale degli Europei del 1976 contro la Germania Ovest.

Il “cucchiaio” di Panenka nella finale degli Europei 1976 tra Cecoslovacchia e Germania Ovest (foto IMAGO via Onefootball)

Una idea che nacque in allenamento, sfidando  dal dischetto il portiere Zdeněk Hruška: «Scommettevamo soldi, birre e cioccolato. Hruška era bravo e io spesso perdevo, quindi dovevo trovare un modo per fargli gol. Pensai di tirare lentamente al centro della porta, perché così il portiere non sarebbe riuscito a fermare il tuffo. Funzionava».

E proprio in occasione degli europei di calcio, c’è chi ha pensato a tutti i tifosi e appassionati di calcio desiderosi di assistere allo spettacolo di Euro 2020 gustandosi comodamente sulla poltrona di casa una bella birra gelata.

Stiamo parlando di Beerwulf, la piattaforma online in cui è possibile ordinare e farsi portare comodamente a casa propria una vasta scelta di birre, anche artigianali e speciali, in bottiglia, lattina e persino alla spina, visto che su Beerwulf è anche possibile acquistare spillatori e fusti di birra per ricreare l’atmosfera del pub.

In occasione di Euro 2020 Beerwulf ha previsto diverse offerte speciali rivolte agli appassionati di calcio, con prezzi e birre per tutti i gusti.

Il vantaggio di giocare in casa con Beerwulf“, è questa la promozione principale che la società olandese ha lanciato per le gare degli Europei. Tra gli altri, infatti, ci sono diversi sconti legati ai nuovi clienti:

  • The SUB Compact Set Spillatura Festa: 38% di sconto, disponibile a €119, offerta valida fino al 23 giugno (clicca qui)
  • The SUB Compact Set Spillatura Heineken: 43% di sconto, disponibile a €89, offerta valida fino al 23 giugno (clicca qui)
  • Confezione di birra Heineken EURO 2020 + 4 x Bicchieri: disponibile a €37,99 (clicca qui)
  • Confezione di Birra Estiva – Gli 11 iniziali: disponibile a €40,99 (clicca qui)

Beerwulf inoltre prevede diverse promozioni anche per i clienti che tornano sulla piattaforma per ricaricare:

  • Confezione Fusti The SUB da 2L – Tifa la tua squadra: 10% di sconto, disponibile a €57, offerta valida fino al 13 giugno (clicca qui)
  • Offerta Fusto da 2 Litri Birra Moretti Baffo D’Oro: 10% di sconto, disponibile a €6,74, offerta valida fino al 20 Giugno; poi nuovamente dal 28 Giugno fino al 4 Luglio (clicca qui)

Insomma un set di offerte allettanti per gustarsi tutte le partite di Euro 2020 seduti comodamente sulla poltrona di casa propria e assaporando un’ottima birra.

SCOPRI LE OFFERTE DI BEERWULF PER EURO2020. CLICCA QUI E SCOPRI LA BIRRA GIUSTA PER TE