Toloi stipendio Atalanta
Rafael Toloi (Photo Andrea Staccioli / Insidefoto)

Rafael Toloi è stato certamente uno dei protagonisti dell’ennesima stagione positiva dell’Atalanta, che ha ottenuto per il terzo anno consecutivo la qualificazione alla Champions League. Il giocatore è arrivato a Bergamo nel 2015 con l’intento di riscattarsi in Italia dopo un periodo non del tutto soddisfacente alla Roma e ci è riuscito in pieno.

Tra le sue caratteristiche principali c’è certamente il fisico, ma le doti tecniche non gli mancano di certo. È quindi un elemento completo per la retroguardia di una squadra che vuole competere ad alti livelli.

Gasperini lo apprezza soprattutto per la sua rapidità, che lo rende eccellente nell’anticipo, ma anche per il gioco aereo. Non a caso, è in grado di essere utilissimo anche in fase offensiva nei calci piazzati. Caratteristiche di questo tipo lo hanno reso inevitabilmente un giocatore indispensabile anche per Roberto Mancini, che lo ha inserito nella lista dei 26 per Euro 2020.

Toloi stipendio Atalanta – Quanto guadagna il difensore

Rafael Toloi ha un contratto che lo lega all’Atalanta fino al 30 giugno 2023 e sembra essere intenzionato a restare ancora a lungo a Bergamo. Il suo ingaggio è uno dei più bassi tra quelli del club, pari a un milione di euro a stagione. L’arrivo di Gian Piero Gasperini sulla panchina della formazione lombarda si è infatti rivelato determinante nel suo processo di crescita. L’allenatore nerazzurro ne apprezza anche il carattere: è ormai un leader per i compagni più giovani, in grado di trascinare il gruppo anche nei momenti più difficili.

La convocazione in Nazionale è stata quindi una naturale conseguenza. Mancini può impiegarlo non solo come centrale, ma eventualmente anche come terzino, in uno schieramento sia a tre sia a quattro.

GUARDA EURO 2020 IN STREAMING SU NOW. CLICCA QUI E SCOPRI L’OFFERTA GIUSTA PER TE