Bordeaux amministrazione controllata
(Foto: FEP/Panoramic, via Onefootball)

L’emergenza Coronavirus e il caos legato ai diritti televisivi che ha portato Mediapro a rinunciare alla trasmissione delle gare miete la prima vittima in Francia. Si tratta del Bordeaux, club di Ligue 1 il cui azionista di maggioranza ha deciso di fare un passo indietro.

«Il contesto economico legato alla pandemia di Covid-19 e al ritiro di Mediapro ha provocato un calo dei ricavi senza precedenti per le squadre di calcio francesi», ha esordito la società in una nota pubblicata pochi minuti fa.

«Questi eventi si aggiungono alle conseguenze finanziarie che hanno già colpito duramente i club la scorsa stagione a causa del blocco del campionato e della conseguente perdita di entrate», prosegue ancora il comunicato.

«Mentre l’FC Girondins de Bordeaux è pesantemente colpito, King Street, il suo azionista, dopo aver investito 46 milioni di euro nel Club dalla sua acquisizione, ha fatto sapere che non desidera più sostenere la società e finanziare le sue esigenze attuali e future».

«Queste circostanze hanno portato il Presidente a proteggere il Club ponendolo sotto la protezione del Tribunale commerciale di Bordeaux. È stato nominato un rappresentante ad hoc, incaricato di assistere l’FC Girondins de Bordeaux nella ricerca di una soluzione duratura», chiude la nota.

GUARDA IL GRANDE SPORT DI SKY IN STREAMING SU NOW. CLICCA QUI E SCOPRI L’OFFERTA GIUSTA PER TE