Sky diritti Tv Serie A
Foto Andrea Staccioli / Insidefoto

I problemi di Dazn nella trasmissione degli incontri durante il weekend potrebbe aver rimescolato le carte in Lega Serie A. Lo scrive MF-Milano Finanza, spiegando che la Lega sarebbe orientata a pubblicare un bando identico al precedente per le tre gare in co-esclusiva che devono ancora essere assegnate.

Ricordiamo che l’asse Dazn-Tim ha conquistato il pacchetto principale dei diritti televisivi 2021-2024 per 840 milioni di euro. Una delibera – quella dell’assegnazione all’OTT – che vincola la Lega a non consentire nel nuovo bando la trasmissione di match in chiaro, restringendo il parco delle pretendenti.

In questo quadro, l’emittente satellitare Sky sarebbe favorita per ottenere le immagini dei tre incontri in co-esclusiva. La prima offerta della pay-tv era stata rifiutata e aveva portato il massimo campionato italiano a creare un nuovo bando per l’assegnazione.

Nonostante il problema sia originato da un disservizio da parte di Comcast, proprietario proprio di Sky, il recente blocco di Dazn ha comunque convinto gran parte dei presidenti della necessità di mantenere il rapporto con la pay-tv.

L’auspicio è che Sky possa superare l’offerta di 87,5 milioni a stagione bocciata nella scorsa tornata e avvicinarsi ai 110-120 milioni immaginati dai club, per aggiungere così 3 gare di Serie A alla propria offerta calcio, oltre a Champions, Europa League e Conference League dal 2021 al 2024.

GUARDA IL GRANDE SPORT DI SKY IN STREAMING SU NOW. CLICCA QUI E SCOPRI L’OFFERTA GIUSTA PER TE