Inter Suning prestito
Steven Zhang, presidente dell'Inter (foto ufficio stampa Inter)

La delicata stagione dell’Inter per quanto riguarda gli assetti societari potrebbe essere arrivata a un punto di svolta.

Secondo quanto scrive La Gazzetta dello Sport, infatti, a breve dovrebbe tornare a Milano il presidente Steven Zhang e dopo una quarantena obbligatoria darà il via al riassetto societario. L’obiettivo è quello che Suning, di cui il padre Jindong è il patron, mantenga il controllo della società nerazzurra.

Anche perché se la squadra di Antonio Conte dovesse conquistare lo scudetto, l’alloro rappresenterebbe il primo titolo mai vinto da una proprietà straniera al vertice di un società italiana.

Nei dettagli, spiega il quotidiano milanese, “Zhang porterà con sé una più serena situazione societaria: il prestito-ponte che permette di chiudere la stagione con le munizioni necessarie è alle porte. E poi, in tempi rapidi, cambierà pure l’assetto aziona-rio: quel 31,05% di minoranza in mano a LionRock, fondo con sede a Hong Kong ma vicinissimo a Suning, dovrebbe diventare americano. Un passaggio necessario per l’aumento di capitale di cui ha bisogno il club”

Secondo il quotidiano poi, il presidente infatti confermerà la decisione di Suning di restare al timone e indicherà il budget per la prossima stagione.

Qualche investimento è, infatti, considerato necessario: un mancino che dia respiro a Perisic, un centrocampista e un vice Lukaku.

GUARDA INTER-CAGLIARI IN STREAMING SU DAZN. ATTIVA ORA IL TUO ABBONAMENTO