Chiesa può giocare con il Napoli
Federico Chiesa (Foto Federico Tardito / Insidefoto)

Settimana di grande calcio quella che è appena iniziata, e che vede in programma i quarti di finale della UEFA Champions League, ma non solo. Tra i match in calendario ci sono anche due recuperi del campionato di Serie A, due sfide fondamentali (una soprattutto) per definire la classifica in vista del rush finale.

Da un lato Inter-Sassuolo, con i nerazzurri che in caso di tre punti staccherebbero il Milan addirittura di 11 punti, lanciandosi verso lo Scudetto. Dall’altro Juventus-Napoli, una gara decisiva nella corsa ai piazzamenti Champions per la prossima stagione (entrambe le squadre sono a quota 56 punti attualmente).

Tra i tanti temi che ruotano intorno al match tra bianconeri e partenopei, c’è una particolarità che riguarda Federico Chiesa. Il calciatore, scendendo in campo contro gli azzurri, disputerà nuovamente la terza giornata di andata di campionato.

All’epoca del rinvio di Juve-Napoli, infatti, l’esterno d’attacco vestiva ancora la maglia della Fiorentina e aveva affrontato la Sampdoria. Ora scenderà in campo contro il Napoli, giocando nuovamente a tutti gli effetti un match dello stesso turno. In tanti si sono chiesti se la cosa sia lecita, e la risposta è sì.

Chiesa può giocare con il Napoli? Il caso Eysseric

Un precedente recente riguarda infatti il centrocampista francese Valentin Eysseric, trasferitosi durante la finestra del calciomercato invernale 2019/20 dalla Fiorentina all’Hellas Verona, il quale ha disputato la medesima giornata di Serie A (diciassettesima) giocando due gare diverse: Lazio-Hellas e Fiorentina-Roma.

Uno dei due incontri (quello tra Lazio e Verona) era stato rimandato in virtù della sovrapposizione in calendario tra la predetta partita e la finale di Supercoppa italiana giocata dalla Lazio contro la Juventus il 22 dicembre del 2019 a Riad.

Il caso eccezionale non passò inosservato e sollevò molti dubbi. Il riferimento normativo che più si avvicina alla questione è quello contenuto nell’articolo 34 delle Norme Organizzative Interne della F.I.G.C. (NOIF): “Nello stesso giorno un calciatore/calciatrice non può partecipare a più di una gara ufficiale, salvo il caso di Tornei a rapido svolgimento i cui Regolamenti, approvati dall’organo competente, prevedano, eccezionalmente, che un calciatore/calciatrice possa disputare più di una gara nello stesso giorno”.

Chiesa può giocare con il Napoli? Il ricorso del Siena su Belotti

Ma per comprenderne al meglio il significato si può fare rimando all’episodio occorso il 25 gennaio 2017 in Lega Pro – e ricordato dalla Gazzetta dello Sport -, quando il calciatore Mauro Belotti, neo tesserato dalla società Pro Piacenza, disputò l’incontro Pro Piacenza-Robur Siena, gara inizialmente prevista in data 18 dicembre 2016, durante la quale il calciatore aveva già disputato un incontro con altra squadra (Caratese).

Nell’occasione il Robur Siena fece ricorso in riferimento proprio all’articolo 34 delle NOIF, sostenendo:

  • la sostanziale equivalenza del termine “giorno” e del termine “giornata” utilizzato dal legislatore per individuare la data del “calendario sportivo”;
  • che sulla base dell’art. 40 comma 4 NOIF per un calciatore “non è consentito il tesseramento contemporaneo per più di due società”;
  • che in situazioni analoghe altre società hanno rinunciato ad utilizzare il calciatore neo tesserato.

Ricorso che veniva respinto dal Giudice, il quale affermava in particolare che fosse logico considerare che il termine “giorno” voglia indicare il “giorno di calendario solare” ed il termine “giornata” voglia indicare il “giorno di calendario sportivo”. Inoltre, la “ratio” della norma contenuta nell’art. 34 comma 2 NOIF era, «a parere dello scrivente, orientata alla tutela dell’integrità fisica del calciatore che verrebbe pregiudicata dalla disputa di più di una gara nel medesimo giorno “solare”».

Sulla base di questo precedente appare dunque evidente come Chiesa possa disputare nuovamente una sfida inizialmente in calendario nella terza giornata di andata (questa volta con la Juventus), nonostante sia già sceso in campo per lo stesso turno con la maglia della Fiorentina.

GUARDA JUVENTUS-NAPOLI IN STREAMING SU NOW. CLICCA QUI E SCOPRI L’OFFERTA GIUSTA PER TE