Diritti Tv Superlega assemblea
(Andrea Staccioli / Insidefoto)

È iniziata in videoconferenza l’assemblea della Lega Serie A, chiamata nuovamente a votare sulle offerte per i diritti tv del campionato nel triennio 2021/24. Sul tavolo della riunione, a cui sono presenti tutte e 20 le società, restano le proposte di Sky e Dazn per trasmettere la Serie A nel prossimo triennio: servono 14 voti a favore per aggiudicare i diritti tv ad uno dei due broadacaster. Si avvicina, intanto, la data del 29 marzo, quando scadranno le offerte di Sky e Dazn.

Le indiscrezioni della vigilia davano la fumata bianca in arrivo: a sbloccare la situazione può essere l’ipotesi di assegnare già domani non solo il pacchetto da 7 partite a giornata in esclusiva e 3 in co-esclusiva a Dazn (con offerta da 840 milioni annui), ma anche il pacchetto con le 3 gare di cui sopra in co-esclusiva a Sky (che aveva offerto 70 milioni a stagione), chiudendo all’idea di rimetterlo in vendita per mettere in vendita anche una partita in chiaro.