Danimarca pubblico stadi Euro 2020
(Foto: Andrea Staccioli / Insidefoto)

Danimarca pubblico stadi Euro 2020. E’ ormai iniziato il conto alla rovescia in vista di Euro 2020, rinviato di un anno rispetto al programma iniziale a causa della pandemia. Il torneo si terrà per la prima volta in modalità itinerante e vedrà anche la Danimarca tra i Paesi che ospiteranno alcune gare. L’attenzione al rispetto delle norme anti-Covid sarà ovviamente massima, ma potrebbe esserci uno spiraglio affinché i match possano esserci alla presenza del pubblico, seppure in modo limitato.

Il governo, consapevole di come la competizione sia un evento storico per la Nazione, ha quindi deciso di “consentire la presenza di un numero che va da 11.000 a 12.000 spettatori per le quattro partite organizzate a Parken”. E’ quanto ha annunciato il ministro della Cultura e dello Sport danese Joy Mogensen.

Non si tratta comunque di una misura che può essere considerata definitiva. Il ‘numero di spettatori ammesso potrebbe poi essere alzato se le condizioni sanitarie lo consentiranno, ma potrebbe anche essere abbassato. “Abbiamo anche informato la Dbu (Federcalcio danese) e la Uefa che potrebbe essere necessario eliminare le presenze sugli spalti se l’epidemia dovesse peggiorare” – ha aggiunto il ministro.

A Copenhagen sono in programma quattro partite (Danimarca-Finlandia, Danimarca-Belgio e Russia-Danimarca, più un ottavo di finale finale). Al momento la Danimarca, che ha 5,8 milioni di abitanti, ha quattro volte meno casi rispetto all’inizio di dicembre, con tra 700-800 contagi giornalieri.