Sky prezzi abbonamenti
L'amministratore delegato di Sky Italia, Maximo Ibarra

L’emittente satellitare Sky ha inviato una lettera a tutti i club di Serie A – a firma dell’ad di Sky Italia Maximo Ibarra –, confermando il proprio impegno sui diritti televisivi anche per il ciclo triennale che andrà dal 2021/22 al 2023/24.

Nel testo, la pay-tv di Comcast si è detta pronta a confermare a parità di condizioni l’offerta fatta anche oltre la data del 29 marzo, giorno in cui scadranno le proposte presentate alla Lega per trasmettere il campionato nel prossimo triennio.

Inoltre, Sky si è detta disposta, nel caso migliorino le condizioni nell’eventuale nuovo bando che la Serie A si dovesse trovare costretta a lanciare dopo il 29 marzo, a migliorare anche la propria offerta. Questo il testo integrale della lettera:

«Egregi Signori, da oltre un mese si susseguono notizie circa le difficoltà incontrate dall’assemblea della Lega Serie A nel raggiungere una valutazione comune sulle offerte pervenute in sede di gara per i diritti televisivi sulle partite di Serie A per le prossime tre stagioni.

Per facilitare tale processo decisionale, SKY conferma la propria disponibilità – se richiesta – a mantenere valide oltre il 29 marzo 2021 le proprie offerte per i pacchetti A, B e C dell’invito a offrire del 4 gennaio 2021, incluse le precisazioni contenute in tali offerte e nella lettera di accompagnamento del 5 febbraio 2021.

Inoltre, qualora per superare l’attuale situazione di impasse la Lega Serie A decida di indire una nuova gara per gli operatori della comunicazione, SKY conferma sin d’ora il proprio interesse a partecipare alla nuova gara con un’offerta quantomeno altrettanto competitiva per il medesimo insieme di diritti e sarebbe pronta anche a riflettere nell’offerta stessa eventuali miglioramenti dei pacchetti».