Serie A data assemblea fondi
(Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Poca competizione interna in Serie A? Non è proprio così, quantomeno guardando ai punti realizzate dalle big italiane. La Fifa ha pubblicato infatti un report chiamato FIFA 2020 Global Competitive Balance Report in cui viene analizzato l’equilibrio competitivo in tutti i campionati di prima divisione a livello mondiale.

Se da un lato emerge, ovviamente, il dominio della Juventus in termini di vittorie del campionato, dall’altro la Fifa sottolinea come, in termini di punti, la situazione sia più equilibrata rispetto ai top campionati d’Europa.

Considerando i vincitori, l’Italia fa parte dell’11% dei campionati europei che negli ultimi 15 anni hanno avuto solo tre diversi campioni (così a Bielorussia, Lussemburgo, Moldavia, Spagna e Svizzera) ovverosia Juventus, Inter e Milan, mentre, considerando le altre top leghe, la Germania ha visto quattro diversi vincitori, l’Inghilterra cinque e la Francia addirittura sette.

Attualmente, in Italia l’attuale striscia della Juventus (nove titoli consecutivi) rappresenta anche la striscia di successi maggiore nella storia del campionato, così come in Germania (otto vittorie di fila del Bayern Monaco), mentre la striscia più lunga in Francia è di quattro successi consecutivi (oggi il Psg è a quota due).

Tuttavia, la Fifa sottolinea anche la competitività dal punto di vista dei punti realizzati dalle top 3 della classifica.

In Italia, la vincitrice del campionato nelle ultime cinque stagioni ha conquistato il 79% dei punti a disposizione, la seconda il 74% e la terza il 68%.

Numeri che, secondo la Fifa, sottolineano un maggior equilibrio rispetto alle altre top leghe d’Europa: in Premier League chi vince il campionato ottiene infatti in media l’83% dei punti, in Bundesliga  l’81%, nella Liga il 79% e in Ligue 1 l’80%.

SERIE A, CHAMPIONS LEAGUE ED EUROPA LEAGUE: SCOPRI LE NUOVE OFFERTE DI SKY CLICCA QUI E COMPILA IL FORM