Cristiana Girelli stipendio Juventus
(Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images )

Cristiana Girelli stipendio Juventus – Il calcio femminile diventa protagonista anche al Festival di Sanremo. Ospite sul palco dell’Ariston, nella seconda serata della rassegna canora, ci sarà infatti l’attaccante della Juventus Cristiana Girelli, che con le sue compagne ha appena conquistato la qualificazione al prossimo Campionato Europeo del 2022.

Classe 1990, Cristiana a 14 anni inizia al Bardolino Verona, con cui vince quattro Scudetti, tre Supercoppe Italiane e tre Coppe Italia, segnando complessivamente circa sessanta gol. Poi il passaggio al Brescia, dove in 5 anni colleziona un altro Scudetto, due Coppe Italia e quattro Supercoppe.

Nella stagione 2018-2019 fa il suo esordio con la maglia della Juventus: negli anni seguenti vince due Scudetti, una Coppa Italia e due Supercoppe italiane. Con il successo nell’edizione 2020, il nono a livello personale, diventa la calciatrice più titolata nella storia della manifestazione. A Torino inoltre fa suo per la prima volta il titolo di capocannoniere del campionato nell’edizione 2019/20. Nella sua carriera in serie A ha segnato 212 reti in 323 presenze.

Cristiana Girelli stipendio Juventus – Gli ingaggi delle calciatrici in Serie A

Ma quanto guadagna Girelli alla Juventus? Lo stipendio della calciatrice – così come quello delle altre che militano in Serie A – è regolamentato con precisione, in attesa che si completi un progetto graduale teso al riconoscimento dello status professionistico per le giocatrici italiane e straniere che lavorano nel nostro Paese a partire dalla stagione 2022/23.

Con il passaggio alla Divisione Calcio Femminile e l’inizio del campionato 2018/19 ci sono state alcune novità che hanno migliorato la condizione economica delle giocatrici delle due serie maggiori. A differenza di tutti gli altri dilettanti del calcio, pur non essendo professioniste possono accumulare i rimborsi spesa con un fisso definito in accordo con la società.

Gli accordi pluriennali durano fino a tre anni e le giocatrici non possono ricevere più di 30.658 euro (lordi) per ciascuna stagione. A questa somma possono essere aggiunti dei rimborsi spese (forfettari e non) e delle indennità di trasferta per un massimo di cinque giorni alla settimana durante il campionato e 45 giorni durante la preparazione della stagione, senza superare i 61,97 euro al giorno (contando le spese per i viaggi, i pasti e gli scarpini non sono un rimborso altissimo).

Nel caso ci fosse un accordo pluriennale tra calciatrice e società, è possibile che la società paghi un’ulteriore indennità alla giocatrice per la durata dell’accordo e che deve essere definita fin dall’inizio. Riassumendo, il massimo che potrebbe ricevere una calciatrice in Italia – tra cui la stessa Girelli – si aggira sui 40.000 euro lordi all’anno.

SERIE A, CHAMPIONS LEAGUE
ED EUROPA LEAGUE
SCOPRI LE NUOVE OFFERTE DI SKY
CLICCA QUI E COMPILA IL FORM

PrecedenteSorpresa Serie A: per la Fifa è la più competitiva tra le top leghe in Europa
SuccessivoSerie A, Cagliari-Bologna streaming: dove vedere la gara