Laporta Messi Barcellona
(Photo by LLUIS GENE / AFP) (Photo by LLUIS GENE/AFP via Getty Images)

L’ex presidente del Barcellona Joan Laporta (candidato in vista delle prossime elezioni) ha detto che farà «tutto il possibile per trattenere Messi a Barcellona». Lo ha raccontato a Sky Sport, parlando del futuro della stella argentina.

Il contratto di Lionel Messi scadrà alla fine di giugno del 2021 e alcuni club – tra i quali Psg e Manchester City – hanno messo gli occhi su di lui: «Sono in molti a volerlo, per far sì che Messi resti a Barcellona servirà un’offerta importante», ha sottolineato Laporta.

Il denaro non sarà però una componente fondamentale: «Messi va valorizzato con l’affetto che merita e con una proposta economica all’altezza ma lui non lo fa per i soldi. Lo conosco bene, ho un bel rapporto personale con lui. Non è uno che è qui per i soldi. Sicuramente servirà un’offerta sportiva competitiva perché lui è un vincente, vuole vincere ancora con il Barcellona».

L’ultimo contratto siglato dal giocatore con il Barcellona, risalente al 2017 e dalla durata quadriennale, consisteva in un accordo da quasi 139 milioni lordi a stagione (circa 70 milioni netti) i cui dettagli sono stati pubblicati in esclusiva dal quotidiano spagnolo El Mundo.

Nulla a che vedere, secondo Laporta, con le difficoltà economiche della società: «Il costo di Messi si aggira intorno all’8% del totale ma lui genera il 30% delle entrate del club. Leo è molto redditizio per il Barcellona, il ritorno che Leo genera per le casse societarie è molto importante. Porta più entrate che uscite».

GUARDA IL DERBY MILAN-INTER IN ESCLUSIVA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO