Asl Napoli quarantena Empoli
(Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Asl Napoli quarantena Empoli – A seguito del provvedimento di quarantena stabilito nella giornata di ieri per cinque tesserati dell’Empoli, fermati poche ore prima della sfida di Coppa Italia contro il Napoli, Ciro Verdoliva, direttore generale della Asl Napoli 1 Centro, è intervenuto per fare chiarezza sulla decisione.

«In merito alla messa in quarantena dei contatti stretti del caso positivo Covid che ha riguardato nella giornata di ieri alcuni professionisti della Società Empoli FC evidenzio che il Dipartimento di Prevenzione dell’ASL Napoli 1 Centro non ha fatto altro che applicare il protocollo sanitario previsto dalla circolare del Ministero della Salute n° 32850 del 12. 10. 2020; azione che condivido e sottoscrivo».

Queste le sue dichiarazioni, rilasciate durante un’intervista a Radio Punto Nuovo e riportate dal Corriere dello Sport. Come noto, la Asl di Napoli ha fermato i calciatori Leonardo Mancuso, Roberto Pirrello, Szymon Zurkovski, l’allenatore Alessio Dionisi e il magazziniere del club Luca Batini.

Le persone in questione avevano avuto un contatto stretto sul volo di ritorno della squadra dopo la trasferta di Cosenza, con una persona poi risultata positiva. La sfida del Maradona tra Napoli ed Empoli è poi terminata con il risultato di 3-2 in favore dei partenopei.