quanto guadagna la penna arbitro
Federico La Penna (foto Getty Images)

Quanto guadagna La Penna? Il fischietto toscano è stato scelto per dirigere la sfida tra Juventus e Fiorentina all’Allianz Stadium.

Nato a Roma, Federico La Penna è arbitro effettivo dal gennaio 2000 e ppartiene alla sezione AIA di Roma 1. Il suo esordio in Serie A è avvenuto il 19 maggio 2013 quando dirige Atalanta–Chievo, valida per la l’ultima giornata della Serie A 2012-2013. Il 30 giugno 2018 viene promosso in CAN A. Non è inserito nella lista degli arbitri internazionali.

Quanto guadagnano gli arbitri, ad esempio per una gara di Serie A? Le cifre.

Quanto guadagna La Penna, i numeri

Gli arbitri di Serie A percepiscono 3.800 euro per ogni partita diretta, gli assistenti arrivano a 1.000 euro, 500 euro per il quarto uomo e 1.500 euro e 700 euro rispettivamente per l’arbitro al VAR e l’assistente al VAR. Per le gare di Coppa Italia i compensi sono leggermente inferiori: 1.000 euro per i primi turni, 1.500 per i quarti di finale, 2.500 per le semifinali e 3.800 per la finale.

Quanto guadagna La Penna, il compenso fisso per direttori di gara e assistenti

Non solo il gettone presenza. Gli arbitri, infatti, a seconda dell’esperienza accumulata, dispongono anche di un ingresso fisso, che corrisponde ai diritti d’immagine. In particolare, un arbitro internazionale guadagna 80.000 euro annui, coloro che hanno diretto oltre 71 partite arrivano a 72.000, da 51 a 70 gare 62.000, da 26 a 50 gare 55.000 e da 1 a 25 gare 45.000 euro di fisso. Per gli assistenti, il fisso varia invece dagli 8.000 euro per i neopromossi ai 24.000 euro per gli internazionali.