John Elkann, presidente di FCA (Photo credit should read PIERO CRUCIATTI/AFP via Getty Images)

Nel mese di novembre in Europa sono state immatricolate 1.047.409 auto, il 13,5% in meno dello stesso mese del 2019. Negli undici mesi le immatricolazioni sono 10.746.293, in calo del 26,1% rispetto allo stesso periodo del 2019. I dati sono dell’Acea, l’associazione dei costruttori europei di auto.

In questo contesto il gruppo Fca registra un calo inferiore a quello del mercato europeo e chiude il mese di novembre con 65.091 immatricolazioni a livello continentale, il 4% in meno dello stesso mese del 2019. La quota sale dal 5,6 al 6,2%. Il totale delle immatricolazioni del gruppo da inizio anno è pari a 625.564, in calo del 28,7% rispetto all’analogo periodo dell’anno scorso, con la quota al 5,8% contro il 6%.

Tra i marchi Fca, segno positivo per la Jeep (+15,6%), mentre il calo piu’ deciso e’ quello di Alfa Romeo (-10,7%). Fanno di gran lungo peggio, rispetto ad Fca, gruppi come VW, primo costruttore europeo, che mostra un calo del 14,1%,Daimler (-15,5%) e Bmw (-8%). Il gruppo Fca dall’inizio dell’anno, rispetto allo stesso periodo del 2019, incassa un calo del 28,7% nelle immatricolazioni a 877.077 unita’.

Male anche Psa Peugeot-Citroen (-12%) che nel corso del 2021 si fonderà con il Lingotto formando la nuova Stellantis, che sarà presieduta da John Elkann e che vedrà nel cda anche il presidente della Juventus Andrea Agnelli.

SCOPRI LINK DI ENI GAS E LUCE: SKY E NETFLIX GRATIS PER DUE MESI