Roberto Gagliardini. (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

Nell’ambito dei controlli di ieri propedeutici alla gara Italia-Polonia, è emerso un esito dubbio per il calciatore Roberto Gagliardini, che era tra l’altro già risultato positivo al Covid a inizio ottobre a seguito di un controllo effettuato dal club di appartenenza ed era successivamente guarito. Poiché nei soggetti guariti i risultati dei test possono non sempre essere di univoca interpretazione, è stato disposto un secondo tampone effettuato questa mattina, il cui esito è previsto in serata.

Considerato il trasferimento di questa mattina per Reggio Emilia e la successiva trasferta a Sarajevo martedì, in via precauzionale il calciatore, del tutto asintomatico, farà ritorno a Milano, secondo le modalità previste dalle circostanze, per mettersi a disposizione dell’Inter.

“A Bergamo venerdì Roberto Gagliardini era di nuovo positivo al Covid-19, quindi siamo partiti con l’incertezza di averlo a disposizione. Per fortuna, avendolo “tamponato” sabato mattina ed essendo risultato negativo, siamo riusciti a farlo partire domenica mattina. Avessimo giocato a Napoli non sarebbe stato possibile”, aveva commentato ieri l’ad dell’Inter Beppe Marotta intervenuto durante Glocal 2020.