Hamilton rinnovo contratto
(Photo by MIGUEL MEDINA/POOL/AFP via Getty Images)

Non so se ci sarò il prossimo anno”. Parole di Lewis Hamilton. Il fenomeno inglese ha conquistato il Gran Premio dell’Emilia Romagna grazie all’ennesima dimostrazione di superiorità.

Terzo dopo il via della gara, il britannico ha annichilito i rivali quando al momento opportuno ha saputo inanellare una serie di giri veloci che non hanno lasciato scampo agli avversari: il compagno di squadra Valteri Bottas e Max Verstappen, unico in grado di infastidire il duo Mercedes, ma uscito di scena a una decina di giri dalla bandiera a scacchi a causa di un detrito.

Così, grazie all’ennesima doppietta stagionale ottenuta al Gp disputato a Imola, la Mercedes ha festeggiato il settimo titolo costruttori consecutivo. Oltre ad aver conquistato il titolo, la scuderia tedesca ha stabilito un nuovo record nella storia della Formula 1, divenendo il primo team a conquistare 7 campionati in fila, staccando la Ferrari che si fermò a 6 tra il 1999 e il 2004.

La dichiarazione del pilota britannico hanno però creato il gelo durante le celebrazioni. Parole che lasciano presagire un clamoroso addio, non solo a Stoccarda ma all’intero mondo della Formula 1.

Infatti, il pilota più vincente della storia della Formula 1, rispondendo a una domanda sul futuro di Toto Wolff che il prossimo anno potrebbe assumere un ruolo differente, presenziando solo a qualche GP, ha detto la sua.

“Sono qui da molto tempo e al momento non so nemmeno dire se ci sarò l’anno prossimo. Quindi la decisione di Wolff non mi preoccupa. Posso capire la voglia di fare un passo indietro e dare più tempo alla famiglia. Personalmente mi sento benissimo, sono molto forte e credo che possa andare avanti ancora per un bel po’. Mi piacerebbe esserci anche in futuro ma non ci sono garanzie. Aspettiamo e vediamo”.