Serie A in chiaro Antitrust
(Photo by Miguel MEDINA / AFP) (Photo by MIGUEL MEDINA/AFP via Getty Images)

Prosegue la dismissione di attività non strategiche da parte di Mediaset. Davanti al notaio Filippo Laurini, il CFO del gruppo Marco Giordani, nella sua qualità di ad di Reti Televisive Italiane (Rti), ha chiesto di deliberare un conferimento di ramo d’azienda.

Lo riporta MF-Milano Finanza, spiegando che Rti ha trasferito alla controllata e neocostituita Mediashopping srl il ramo d’azienda consistente in un database di 330 mila clienti che opera nella vendita a distanza di beni di consumo.

Il conferimento è servito a sottoscrivere un aumento di capitale della newco da 10 mila a 50 mila euro, in base al valore di 855.600 euro stimato dal commercialista Massimo Gabelli. Nella perizia si spiega che l’operazione serve a «riorganizzare le attività con la cessione degli asset non core».

Nel caso specifico del ramo d’azienda, «il database non genera sinergie col più ampio database di gruppo, ricco di clienti che identificano Mediaset come una piattaforma di contenuti multimediali e non di vendita di beni di consumo».