Champions rilanci diritti Tv
(Photo by David Ramos / POOL / AFP) (Photo by DAVID RAMOS/POOL/AFP via Getty Images)

Sarebbero Amazon, Sky e Mediaset le emittenti uscite vincitrici dall’asta per i diritti tv della Champions League in Italia nel triennio 2021/24. Secondo quanto appreso da Calcio e Finanza, si è infatti conclusa la trattativa tra i broadcaster e l’Uefa: Amazon, Sky e Mediaset avrebbero acquistato i quattro pacchetti messi all’asta per la Champions per poter trasmettere in Italia la principale competizione europea per club. Fuori dai giochi rimarrebbe Dazn, che puntava al pacchetto da 104 partite.

Si attende ora solo l’annuncio ufficiale da parte dell’Uefa, ma i giochi sarebbero quindi ormai fatti. Amazon, come già emerso nei giorni scorsi, si è aggiudicata i diritti per trasmettere le 16 migliori partite del mercoledì sera (più la Supercoppa): in ballo restavano i pacchetti per le 16 migliori gare del martedì, quello per la sola finale (due pacchetti per cui Mediaset ha offerto 45 milioni) e il pacchetto per le restanti 104 gare stagionali, obiettivo di Sky che non poteva acquistare tutta la competizione a causa del divieto di esclusiva sul web imposto dal Tribunale.

Per gli appassionati, quindi, al netto di eventuali accordi tra le emittenti, serviranno due abbonamenti per seguire tutta la Champions League: Mediaset trasmetterà infatti le gare in chiaro, con la possibilità di un accordo con Sky che punterebbe a completare la sua offerta pay, aggiungendo altre 16 gare.

3 COMMENTI