Barcellona bilancio 2019 2020
(Photo by LLUIS GENE / AFP) (Photo by LLUIS GENE/AFP via Getty Images)

Non c’è accordo tra i giocatori del Barcellona e il club per una riduzione dello stipendio. Come riportato ieri da RAC1, i calciatori della prima squadra e della squadra B invieranno un burofax al club per comunicare ufficialmente il loro rifiuto al taglio dei salari chiesto dalla società negli ultimi giorni (pari al 30% della retribuzione).

Il comunicato, già scritto, mostra tutta l’insoddisfazione dei giocatori per la richiesta di una riduzione dello stipendio di alcuni tesserati, anche se la situazione non è uguale per tutti poiché i nuovi acquisti hanno già adeguato il loro ingaggio al contesto.

Secondo la direzione del club questo aggiustamento salariale è essenziale dopo che il Barcellona ha perso circa il 30% (203 milioni) del suo budget nella stagione 2019/20, inizialmente fissato a 1.059 milioni e necessariamente ridotto a causa dell’emergenza Coronavirus.

Nei sette mesi in cui né tifosi né turisti hanno potuto visitare lo stadio, il Barcellona ha smesso di incassare 47 milioni dal ticketing, 35 dagli store chiusi e – tra le altre cose – 18 milioni dal Museo. Eventi che hanno costretto Bartomeu a prendere la decisione di adattare la retribuzione del personale al calo dei ricavi.

L’anno scorso, sulla base dei 1.047 milioni di fatturato atteso, il monte ingaggi della prima squadra è stato pari al 53% del fatturato, lontano dal limite del 70% fissato dalla UEFA. Tuttavia, con minori ricavi il dato tende a salire, per questo motivo la società sta cercando di porre un freno.