De Siervo pirateria Serie A
Luigi De Siervo (foto Imagoeconomica)

«La nostra mission è finire il campionato. Come Lega non potevamo rimandare la gara tra Juve e Napoli. Il protocollo funziona, tutti rispettano le regole, ma a Napoli come emerge dagli atti c’è stato un cortocircuito».

Ha parlato così Luigi De Siervo, amministratore della Lega di Serie A, intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli a proposito della vittoria a tavolino concessa alla Juventus. La decisione del Giudice Sportivo – che ha stabilito anche una penalizzazione per i partenopei – è arrivata ieri.

«La Lega Serie A non c’entra nulla – ha aggiunto ancora De Siervo –. Il nostro obbligo è rimanere soggetti terzi. Le carte non consentivano di spostare la partita. Dobbiamo andare avanti rispettando il protocollo. Se non finisce il campionato purtroppo fallisce il calcio».

A seguito della decisione, il Napoli ha deciso di fare ricorso. Il club si rivolgerà alla Corte sportiva d’Appello presentando tutti documenti che dimostrano le decisioni delle autorità sanitarie sulla base dei contagi Covid-19 e che rendevano impossibile il viaggio a Torino, che il Napoli aveva già organizzato.