Mauro Baldisson, Guido Fienga e Paulo Fonseca (Photo Gino Mancini / Insidefoto)
Mauro Baldisson, Guido Fienga e Paulo Fonseca (Photo Gino Mancini / Insidefoto)

Fienga inibizione Roma – La Roma ha presentato l’appello per ribaltare la sentenza dello scorso 24 settembre che aveva portato all’inibizione dell’amministratore delegato giallorosso Guido Fienga e alla squalifica del medico sociale Massimo Manara per il mancato rispetto delle procedure anti-Covid.

Le violazioni si riferivano alla gara dello scorso campionato tra Napoli e Roma del San Paolo, quando la Roma aveva deciso far sedere sulla panchina ospite tutti i giocatori non scelti da Fonseca per partire nell’undici titolare, non rispettando le disposizioni del protocollo redatto per la ripresa del campionato.

Parallelamente i legali del club hanno chiesto anche la sospensione per l’inibizione fino alla discussione dell’appello (programmata per il prossimo 5 ottobre) dell’amministratore delegato capitolino per consentire a Fienga di operare sul mercato. Quest’ultima richiesta è stata accolta e ora l’ad potrà svolgere con regolarità il lavoro da qui alla fine della sessione.