(Photo by MIGUEL MEDINA / AFP) (Photo by MIGUEL MEDINA/AFP via Getty Images)

Settimana fondamentale quella che inizia oggi per l’Atalanta, non solo per gli allenamenti, ma anche per la questione stadio. Come riporta il Quotidiano Sportivo, in giornata arriveranno a Bergamo gli emissari della UEFA per due giorni di sopralluogo per valutare i lavori di adeguamento del Gewiss Stadium.

La lista di richieste presentata dall’organismo europeo per mettere a norma l’impianto per ospitare le gare interne di Champions è particolarmente lunga. Tuttavia, l’Atalanta è ottimista, e per facelitare il “via libera” il club ha ampliato i lavori già avviati in Tribuna Rinascimento, estendendoli anche alla Curva Sud, per allestire i seggiolini numerati (tutti nerazzurri), per soddisfare i requisiti europei.

La visita dovrebbe dunque servire solamente a certificare l’abilitazione del Gewiss Stadium: se non ci saranno intoppi la UEFA comunicherà il nulla osta già nei prossimi giorni e l’Atalanta modificherà la sua domanda di giocare le gare casalinghe, rinunciando al Mapei Stadium (Reggio Emilia) per tornare a casa.

Capitolo allenamenti, da stasera rientreranno alla base i primi nazionali, da mercoledì i ranghi saranno di nuovo completi, oltre all’ inserimento del nuovo acquisto Romero, per cui inizieranno i veri allenamenti di squadra, a meno di venti giorni dal debutto in campionato a Torino il 25 settembre.