App Dazn Huawei
Dazn (foto Imago Images)

La piattaforma di sport in streaming DAZN, sostenuta dal miliardario Len Blavatnik, ha riacceso i colloqui per raccogliere nuovi finanziamenti dopo aver investito in maniera importante per la sua espansione globale.

Lo riporta Bloomberg, spiegando che la società con sede nel Regno Unito sta parlando con i suoi consulenti di alcune opzioni tra cui una quotazione in borsa o la cessione di asset, secondo fonti che hanno familiarità con la questione. In particolare, DAZN starebbe cercando di raccogliere fino a 1 miliardo di dollari.

DAZN starebbe inoltre considerando un’offerta pubblica iniziale, e ha tenuto discorsi sulla quotazione in borsa attraverso un accordo con una cosiddetta SPAC (Special-purpose acquisition company), e ha discusso la vendita di una partecipazione nella sua attività giapponese.

L’espansione di DAZN è stata sostenuta da Blavatnik, che ha un patrimonio di 33 miliardi di dollari secondo il Bloomberg Billionaires Index.

DAZN ha assunto un consulente per raccogliere almeno 500 milioni di dollari l’anno scorso, per poi accantonare i piani quando la crisi derivante dall’emergenza Coronavirus ha colpito e ha costretto alla sospensione degli sport in tutto il mondo.

«Lavorando con i nostri partner per i diritti, la nostra base di abbonati è sulla buona strada per essere completamente ripristinata ai livelli pre-Covid-19 entro il quarto trimestre di quest’anno», ha detto l’amministratore delegato ad interim di DAZN, James Rushton, presentando l’estensione della partnership tra la piattaforma e la J.League.