Serie A data partenza 2020 2021

Serie A calendario 2020 2021 – Il calendario della Serie A 2020/21 continua ad essere al centro delle discussioni tra FIGC e Lega. Se i club del massimo campionato italiano hanno votato per concludere il 23 maggio, Gravina punta ad anticipare al 16 del mese, per concedere più tempo ai calciatori che disputeranno l’Europeo, o per avere una data di recupero in caso di necessità.

Il tema si scalderà dopo ferragosto, dato che il calendario sarà compilato il 31 del mese o il 1° settembre. Quel che è certo è che quella 2020/21 sarà una stagione compressa perché con la partenza al 19 settembre la coperta è corta, e fino al 23 maggio sono previste:

  • 38 partite di Serie A
  • 6 date per la Coppa Italia
  • 19 date per le competizioni UEFA
  • 3 finestre per le Nazionali

Senza dover ricorrere a cambi di format – scrive il Corriere dello Sport – ad ora non esistono date utili per eventuali recuperi nel caso in cui una gara non venisse disputata. In Lega sperano che tutti gli incontri si giochino, o nel peggiore dei casi che in un eventuale rinvio non siano coinvolte squadre che disputano le coppe.

Serie A calendario 2020 2021 – Il nodo Coppa Italia

Sul tavolo anche la questione Nazionale, con Gravina che avrebbe voluto avere a disposizione i calciatori già dal 16 maggio per mettere il CT Roberto Mancini nelle migliori condizioni. I club tuttavia hanno già messo in calendario 6 turni infrasettimanali e non è possibile aggiungerne altri.

Ad ora, l’ipotesi più gettonata è quella che si disputino gli ottavi di Coppa Italia nell’arco di una settimana, concentrando gli incontri in tre giorni e non in due settimane. In questo modo, secondo la FIGC, ci sarebbe spazio per aggiungere un ulteriore turno infrasettimanale.

La seconda soluzione – aggiunge il Corriere dello Sport – sarebbe invece più drastica e obbligherebbe a inserire un turno aggiuntivo al 27 dicembre, eliminando le vacanze di Natale. Ultimo scoglio? La Supercoppa italiana, che attualmente non ha una data e che potrebbe essere inserita in calendario il 18 settembre, il 22 dicembre o il 13 gennaio.