Preziosi fondi Serie A
Enrico Preziosi (Foto Giuseppe Celeste / Insidefoto)

Dopo la Roma, anche il Genoa potrebbe presto cambiare proprietà. Secondo quanto riportato dall’Ansa, infatti, una cordata italiana ha formalizzato una offerta di acquisto per il club rossoblu.

Nel dettaglio, la capofila della cordata è la Gestio Capital dell’imprenditore Matteo Manfredi, specializzato nella gestione di patrimoni di facoltose famiglie private. Sarebbe tuttavia coinvolta anche la Aser Ventures, la holding sportiva di Andrea Radrizzani, proprietario del Leeds (rilevato nel 2017 da Cellino) appena riportato in Premier League, oltre che della piattaforma Eleven Sports. Tra i proponenti, in quota minoritaria, ci sarebbe anche un fondo statunitense di private equity.

Dopo alcuni contatti informali, spiega l’Ansa, la presentazione della proposta di acquisto farà partire la due diligence, in una operazione che nelle intenzioni dei proponenti punta a “valorizzare un club dal brand storico, sotto il profilo tecnico e manageriale”. L’obiettivo è quello di concludere l’affare entro la prima metà della stagione 2020/21.

Una trattativa che potrebbe avere avuto una accelerata dopo le parole dell’attuale patron rossoblu Enrico Preziosi. “Ogni anno dico le stesse cose: invece penso che quest’anno sia l’anno in cui io, con la mia famiglia, dobbiamo fare le nostre considerazioni sullo staccarci un po’ da questo mondo dopo 35 anni. È il momento di fare un passo indietro e lasciare ad altri la possibilità di fare meglio”, aveva dichiarato nelle scorse settimane.  “Il Genoa è in vendita da tre anni. Vorrei staccarmi dalle responsabilità di ingaggio dei calciatori, di gestione della società. Ho anche una società importante che mi impegna tutti i santi giorni, con tante famiglie che lavorano nel nostro gruppo, e il calcio mi toglie tempo e mi dà un sacco di dispiaceri. È una passione, ma tutto comincia e tutto finisce. Spero possa passare la mano”.