De Laurentiis mercato Napoli
Aurelio De Laurentiis (Photo by Andreas Rentz/Getty Images)

Aurelio De Laurentiis continua a spingere per la creazione di una media company della Serie A. Un obiettivo perseguito anche dal presidente Paolo Dal Pino, ma che il patron del Napoli è convinto di poter raggiungere in autonomia, grazie alle forze economiche e imprenditoriali interne.

Per questo motivo De Laurentiis ha riconvocato i colleghi a Roma: ieri – scrive la Gazzetta dello Sport – hanno risposto presenti in 14, nove arrivati in città e altri cinque collegati. Mancavano Brescia, Bologna, Juventus e Atalanta.

Nell’occasione De Laurentiis ha presentato nei dettagli il proprio business, sostenuto da uno studio numerico: il mercato ha evidenziato un pubblico di 144 milioni di persone nel mondo potenzialmente interessate alla visione delle partite di A.

Se anche una percentuale ridotta acquistasse il prodotto (con un prezzo di vendita a oggi indicato in 36 euro al mese per tutte le gare del campionato) garantirebbe un incasso molto più consistente di quello attuale.

Nelle idee del presidente del Napoli il 90% finirebbe nelle casse della Lega Serie A, mentre il 10% resterebbe alla piattaforma interessata a trasmettere gli incontri. Un progetto di produzione e distribuzione che per De Laurentiis la Serie A può realizzare senza dover concedere quote della Lega ai fondi, ma sfruttando dei finanziamenti bancari.