quanto costa scuola calcio
(Photo by Marco Rosi/Getty Images)

Classifica pari punti Serie A – Mancano poche giornate al termine del campionato 2019/20 e la Juventus si prepara allo sprint finale per conquistare il nono Scudetto consecutivo. Resta invece ancora tutto aperto per quanto riguarda la salvezza e in parte per la corsa all’Europa League, mentre sono già definite le squadre che prenderanno parte alla prossima edizione della UEFA Champions League.

Classifica pari punti Serie A – I criteri

Ricapitoliamo il regolamento della serie A per quanto riguarda la classifica avulsa in caso di parità di punti, gli stessi criteri che vanno dalla vittoria dello Scudetto alla qualificazione all’Europa League e alla Champions League, fino alla lotta per non retrocedere. Questi i criteri che si tengono in considerazione per definire la graduatoria, nell’ordine:

  • Punti negli scontri diretti
  • Differenza reti negli scontri diretti
  • Differenza reti generale (se la differenza reti tra le due squadre fosse identica, vincerebbe chi ha segnato più gol)
  • Reti totali realizzate dalle due squadre
  • Sorteggio

Questi criteri valgono sia in caso di arrivo a pari punti tra due squadre, che in caso di arrivo a pari punti tra tre o più squadre in una classifica avulsa allargata. Contrariamente a quanto ogni tanto viene riportato, in serie A non esiste una regola che premia i gol segnati in trasferta.

Questo significa che se due squadre finiscono a pari punti e i loro scontri diretti sono pari (per esempio due pareggi 1-1 e 2-2) con la stessa differenza reti, non finirebbe davanti la squadra che ha segnato più gol in trasferta negli scontri diretti. In questo caso farebbe la differenza la differenza reti generale in tutto il campionato.

Sintetizzando, per ogni squadra coinvolta in un ipotetico finale a pari punti è fondamentale avere ottenuto più punti possibile negli scontri diretti. In quel caso, effettivamente, la situazione di vantaggio sarebbe equiparabile ad avere un punto in più in classifica.