(Photo by Matthias Hangst/Getty Images)

A partire dalla stagione 2021/22, sui canali SSR e dunque anche su RSI, non verranno più trasmesse in diretta le partite della UEFA Champions League e della UEFA Europa League. Lo riporta Digital News, spiegando che gli highlights della Champions rimarranno invece visibili sui canali della SSR fino al 2024.

Questo significa che ogni martedì e mercoledì nel palinsesto figureranno i momenti salienti e i gol di tutti gli incontri della giornata, compresa la finale, per la quale al termine della partita le emittenti della SSR offriranno una sintesi dettagliata, tutti i gol e analisi approfondite.

Per quanto riguarda invece l’Europa League e la nuova Europa Conference League, a partire dalla stessa stagione le emittenti della SSR mostreranno i resoconti dei momenti salienti di tutte le partite casalinghe delle squadre svizzere.

Le partite settimanali della Champions e dell’Europa League trasmesse in diretta continueranno ad essere parte integrante della programmazione sportiva sui canali e sulle piattaforme della SSR fino al termine della stagione 2020-21.

«Da molti anni la Champions League fa parte dell’esclusiva offerta calcistica europea della televisione in chiaro della SSR, quindi sono contento che in futuro agli appassionati di calcio potremo continuare a mostrare i momenti salienti di tutte le partite e i gol», ha affermato Roland Mägerle, responsabile Business Unit Sport SSR e Sport SRF.

«Ovviamente SRF, RTS e RSI avrebbero continuato volentieri a proporre in diretta al pubblico svizzero le partite delle competizioni UEFA per club ben oltre la stagione 2020/21. Per questo motivo la SSR si è adoperata a fondo fino all’ultimo istante per estendere i diritti di trasmissione in diretta e ha presentato offerte molto buone», ha aggiunto Mägerle.

«Purtroppo, però, è ormai un dato di fatto che ora pure sul mercato svizzero vengano offerte somme di denaro spropositate per il calcio internazionale. La SSR – ha proseguito – non può e non vuole pagare importi così ingenti. In qualità di azienda finanziata tramite il canone, per la SSR sussisteva un limite finanziario ben definito durante le trattative per i diritti».

«La Champions e l’Europa League rimarranno nel palinsesto di SRF, RTS e RSI fino al termine della stagione 2020-21, comprese le consuete partite in diretta. Dopodiché le emittenti della SSR continueranno a concentrare l’attenzione dell’informazione sportiva sulla Svizzera e su un’ampia varietà di discipline, calcio incluso», ha concluso Mägerle.