Tommasi assegnazione titoli
Damiano Tommasi, presidente dell'Associazione Italiana Calciatori (foto Antonello Sammarco/Image Sport/Insidefoto)

Tommasi assegnazione titoli. Si fa strada in maniera sempre più concreta l’idea che la Serie A possa presto tornare in campo per concludere la stagione (proprio oggi tutti i club hanno votato all’unanimità la proposta), ma Damiano Tommasi, presidente dell’Associazione Italiana Calciatori, sembra essere di diverso avviso: al momento le priorità dovrebbere altre, mentre il calcio svolge un ruolo non così rilevante per la società in un momento così delicato come quello che stiamo vivendo ormai da qualche mese.

“Non assegnare i titoli non è un dramma, il dramma sono i morti e i malati: i titoli si assegnano solo se ci sono le condizioni” – ha detto l’ex calciatore, in una intervista al settimanale ‘Chi’ in edicola domani mercoledì 22 aprile .

L’idea di tornare in campo in tempi brevi non sembra quindi allettare il presidente dell’AIC, che vorrebbe poter fare il possibile per tutelare la salute dei giocatori: “Come presidente dell’Associazione italiana calciatori sono stato fra i primi a dire di chiudere tutto e di affidarsi alla scienza – ha aggiunto -. Credo che ora la previsione ottimistica sia quella di riprendere le competizioni senza pubblico: i tempi sono incerti, ma lunghi, e va garantita la sicurezza di tutti”.