dove vedere Spal Roma in streaming
Giocatori della Roma. (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

L’AS Roma comunica di aver raggiunto un accordo finanziario con i calciatori della prima squadra, l’allenatore e il suo staff, relativo al resto della stagione 2019-2020, per mitigare l’impatto economico e finanziario causato dal rinvio mondiale di tutte le attività sportive a causa della diffusione del virus Covid-19.

L’accordo raggiunto vedrà i calciatori, l’allenatore e il suo staff rinunciare a percepire gli stipendi relativi ai mesi di marzo, aprile, maggio e giugno 2020, per un importo complessivo lordo pari a circa 30 milioni di euro. La Società e i suoi calciatori, l’allenatore e il suo staff, hanno inoltre definito un piano di incentivi individuali per le successive stagioni sportive, nonché sulla stagione in corso qualora le competizioni sportive riprendessero e la stagione venisse regolarmente conclusa (incentivi che dovranno essere pagati a seconda del raggiungimento di determinati obiettivi sportivi nel caso il campionato riprendesse). Nelle prossime settimane saranno perfezionati gli accordi individuali, come richiesto dalle normative vigenti.

I calciatori della prima squadra, l’allenatore e il suo staff si sono inoltre impegnati a compensare la differenza della retribuzione netta che sarà percepita dai dipendenti interessati dagli ammortizzatori sociali.

Infine, la Società ha raggiunto un accordo anche con il management del Club, che rinuncerà a percepire una parte del proprio salario in questo periodo. Anche in questo caso, nelle prossime settimane saranno perfezionati gli accordi individuali, come richiesto dalle normative vigenti.

L’AS Roma ringrazia i calciatori, l’allenatore e il suo staff, e i dirigenti per il sostegno alla Società in questo periodo particolarmente complicato.

La Società ha immediatamente affrontato il nuovo scenario nazionale e internazionale caratterizzato dalla diffusione del virus Covid-19 e dalle conseguenti misure restrittive che le autorità pubbliche dei singoli paesi interessati hanno posto in essere ai fini del suo contenimento, attivando misure eccezionali per tutelare la salute dei propri tesserati, dipendenti e collaboratori. Fra queste, sono state introdotte misure relative all’igiene presso tutte le proprie sedi e all’organizzazione del lavoro da remoto per il personale d’ufficio, per garantire la continuità delle attività non sportive, e sono state sospese tutte le attività sportive, nel rispetto delle previsioni della normativa nazionale e delle raccomandazioni delle autorità sanitarie nazionali.

La Società continuerà a monitorare costantemente l’evolversi della situazione emergenziale connessa alla diffusione del virus COVID-19, in considerazione sia del mutevole quadro normativo di riferimento, sia del complesso contesto economico globale, al fine di valutare l’eventuale adozione di ulteriori misure a tutela della salute e del benessere dei propri tesserati, dipendenti e collaboratori.

2 COMMENTI