Chi è Dan Friedkin
Dan Friedkin (foto Facebook Friedkin Group)

L’emergenza Coronavirus ha solamente frenato la trattativa per il passaggio di proprietà della Roma. L’operazione – scrive Il Corriere dello Sport – si farà, anche se l’investimento di Friedkin andrà rivisto, perché il magnate texano non metterà sicuramente sul piatto i 710 milioni inizialmente previsti.

La situazione attuale ha inevitabilmente cambiato le carte in tavola. La Roma considera comunque di produrre la semestrale nei tempi previsti, poi toccherà a Friedkin fare una nuova valutazione alla ripresa del campionato. Anche la due diligence sarà aggiornata, poiché rispetto a ora cambieranno i valori in gioco.

Intanto Pallotta continuerà a garantire la continuità aziendale e nei prossimi mesi completerà l’aumento di capitale. Bisognerà inoltre tagliare i costi – vicino un accordo per il taglio degli stipendi – e comunque il monte ingaggi andrà abbassato in ottica futura.

Non resta dunque che attendere per poter capire il reale impatto economico della crisi, sulla base del quale sarà possibile procedere con le valutazioni del caso.  C’è molta incertezza, ma le parti hanno voglia di proseguire e di portare a termine l’operazione.