Setièn intervista Barcellona
(Photo by Alex Caparros/Getty Images)

L’allenatore del Barcellona, Quique Setién, ha parlato dell’emergenza Coronavirus in relazione all’impatto che la situazione attuale avrà sul mondo del calcio. Il tecnico ne ha parlato in un un’intervista ai microfoni di TV3.

A tal proposito, Setién è favorevole a portare a termine ogni competizione, ma ha anche riconosciuto che la cosa più importante è che la crisi sanitaria venga superata al più presto.

«Vorrei giocare ed essere campione giocando, questo è ovvio. La situazione ha fermato il campionato e, per com’è ora, non so se varrebbe la pena assegnare il titolo o meno. La realtà è che non mi sentirò campione, anche se ho due punti in più rispetto al Real Madrid», ha detto Setièn.

«Se dobbiamo finire e non possiamo giocare più partite, così sia, ma se giocheremo di nuovo sarà fenomenale. Ma ora la situazione è molto difficile per tutti. Ciò che mi preoccupa davvero è che sia risolta il più presto possibile, in modo da poter uscire e abbracciarci di nuovo», ha concluso l’allenatore blaugrana.