dove vedere WrestleMania 36 Tv streaming
(Foto Andrea Staccioli / Insidefot)

In un periodo in cui non ci sono competizioni sportive causa dell’emergenza Coronavirus ormai diffusa su scala mondiale c’è un appuntamento che non potrà non catturare l’interesse di tantissimi appassionati:WrestleMania 36, l’evento dell’anno del mondo del wrestling. Anzi, lo spettacolo addirittura raddoppia: teatro della sfida non sarà più il Raymond James Stadium di Tampa, di fronte ad almeno 70mila spettatori, ma ci si è spostati nel Performance Center di Orlando, il centro sportivo dove generalmente si allenano gli atleti, trasformandosi in un doppio evento a porte chiuse, trasmesso nelle notti di sabato 4 e domenica 5 aprile.

Dove vedere WrestleMania 36 Tv streaming – Ecco come seguire l’evento

Ci sono due possibilità per assistere alla 36esima edizione dello Showcase of the Immortals, che per l’occasione sarà presentata dall’ex giocatore NFL dei New England Patriots, Rob Gronkowski, fresco di passaggio in WWE.

La prima è acquistando il ticket in pay-per-view su Sky Primafila (con commento in italiano), la seconda è abbonarsi al WWE Network (primo mese gratuito), dove sarà possibile guardare l’evento solo in lingua originale. Sia sabato che domenica notte gli show inizieranno ufficialmente all’una, mentre a mezzanotte partirà il kickoff, visibile gratuitamente su WWE.com, WWE Network, più i canali ufficiali YouTube, Twitter, Facebook e Twitch della compagnia di Vince McMahon.

Al commento non mancheranno le voci storiche della disciplina, Luca Franchini e Michele Posa, coadiuvati da Salvatore Torrisi.

Da non perdere anche l’appuntamento di questa sera alle 22.15 su Sky Sport Arena con “I match più leggendari di WrestleMania”. Qui sarà disponibile una selezione degli istanti che in oltre tre decadi hanno tenuto i fan con il fiato sospeso. Dalla bodyslam “che fece tremare la terra” al match di ritiro di Ric Flair, dalla sconfitta di Undertaker dopo 21 vittorie consecutive al clamoroso incasso del Money in the Bank di Seth Rollins, un lungo viaggio in una manifestazione che da sempre si sposa alla cultura pop americana come nessun’altra ha mai saputo fare.