Pierre-Emerick Aubameyang eNicolas Otamendi in Arsenal-Manchester City (Photo by Shaun Botterill/Getty Images)

Anche la Premier League si prepara al taglio degli stipendi. La posizione dei club è quella di chiedere un taglio del 30% degli ingaggi ai giocatori, come emerso al termine dell’assemblea odierna delle società.

“Di fronte a perdite sostanziali e continue per la stagione 2019/20 da quando è iniziata la sospensione delle partite e per proteggere l’occupazione durante, i club della Premier League hanno concordato all’unanimità di consultare i loro giocatori in merito a una combinazione di riduzioni condizionate e rinvii pari a 30 percentuale della retribuzione annua totale. Questa indicazione sarà costantemente sottoposta a revisione al variare delle circostanze”, si legge in una nota.

“La Lega sarà regolarmente in contatto con la PFA e il sindacato parteciperà a un incontro che si terrà domani tra Lega, giocatori e rappresentanti del club”.