Lega Serie A (foto calcioefinanza.it)

Lega Serie A e Assocalciatori provano a raggiungere entro la fine della settimana un accordo sulla sospensione degli stipendi dei giocatori, alla luce della crisi generata dall’emergenza. Lo riporta l’ANSA al termine della riunione di ieri fra le due parti. La Lega ha formalizzato una proposta per sospendere gli stipendi 4 mesi, ricevendo una controproposta dall’Aic, che chiedeva un congelamento di un solo mese. Le parti si sono aggiornate per cercare di trovare un accordo.

Nei prossimi giorni sarà chiaro se la riunione di oggi fra Lega e Aic, definita cordiale e interlocutoria, è il primo passo verso un avvicinamento. Dopo lo slittamento di ieri, alle 19 in conference call l’ad della Lega, Luigi De Siervo, ha avanzato la proposta dei club, per congelare i pagamenti quattro mesi. Un mese solo, è stata la controproposta del ‘sindacato’ guidato da Damiano Tommasi, che non gradirebbe nemmeno l’idea di rinunciare alla messa in mora fino a luglio. Le parti si sono aggiornate per la fine della settimana per cercare di trovare un accordo.

Anche per questo, un’assemblea della Lega Serie A è stata convocata d’urgenza per venerdì alle 15. All’ordine del giorno infatti c’è anche un’ipotesi di addendum all’accordo collettivo con l’Assocalciatori, con cui la Lega sta trattando la sospensione degli stipendi. È previsto anche un aggiornamento sugli scenari del calendario per concludere la stagione, sospesa per l’emergenza coronavirus.