Lapo Elkann
Lapo Elkann davanti al ritratto del nonno, l'avvocato Gianni Agnelli (Insidefoto.com)

Lapo Elkann su Twitter si schiera in difesa di Cristiano Ronaldo e delle sue azioni benefiche. Il cugino di Andrea Agnelli, dopo aver attaccato Lotito ieri, ora difende il portoghese dalle parole di Cobolli Gigli, ex numero 1 della Juventus.

“Caro Cobolli Gigli, CR7 fa da SEMPRE tanta beneficienza. Inoltre, CRISTIANO insieme a Jorge Mendes ha donato 35 posti di terapia intensiva agli ospedali di Oporto, e di Lisbona. Al posto di criticare solo per avere visibilità non le sembra opportuno prendere esempio e ringraziare CR7 e tutti quelli che stanno facendo TANTO davanti a questa emergenza?”, le parole di Lapo Elkann in un tweet.

L’ex presidente della Juventus aveva attaccato così Ronaldo e in generale i giocatori che hanno lasciato l’Italia: “Non capisco perché i giocatori siano andati via dall’Italia, quando torneranno non potranno riprendere subito perché dovranno stare in quarantena. Tutto è degenerato partendo da Cristiano Ronaldo che è partito dicendo di dover andare dalla madre e ora si fa vedere solo in piscina. Concesso il permesso a lui, poi è stato fatto con Higuain e via via con tutti gli altri. Stile Juve o meno, non andava fatto: dovevano rimanere nell’albergo in quarantena. E anche gli interisti non sarebbero dovuti partire”, le parole di Cobolli Gigli a Radio Punto Nuovo.