L’Everton sarebbe a un passo dal siglare un accordo per la vendita dei naming rights del nuovo stadio. Lo scrive il “Daily Mail”, spiegando che il miliardario russo Alisher Usmanov verserà 200 milioni di sterline nelle casse del club inglese per disporre dei diritti di denominazione del nuovo Bramley-Moore Dock Stadium.

Everton naming rights stadio – L’accordo con Usmanov

L’accordo legherà così la USM – la holding di Usmanov, già sponsor del centro di allenamento del club di Liverpool (accordo che scadrà nel 2022) – all’impianto da 52.000 posti che prenderà vita nel 2023. Il contratto avrà una durata decennale, per 20 milioni di sterline a stagione.

Nuovo stadio dell’Everton: costerà 500 milioni

La novità segue l’accordo di gennaio tra l’Everton e la stessa USM, che aveva ottenuto per 30 milioni di sterline un’opzione esclusiva per l’acquisto dei naming rights del nuovo stadio, che avrà un costo di 500 milioni di sterline.

A gennaio, l’amministratore delegato del club, Denise Barrett-Baxendale, aveva affermato che l’accordo con USM avrebbe assicurato «ulteriori entrate commerciali per il club» e sarebbe stato utilizzato esclusivamente come «ulteriore contributo al progetto».