San Siro (Foto Image Sport / Insidefoto)

La Federcalcio chiederà al governo se si possono disputare a porte chiuse le partite di calcio nelle regioni sottoposte al blocco delle manifestazioni sportive, fino al 1° marzo: è questa l’indicazione che viene dal Consiglio federale in corso a Roma, secondo quanto riportato dall’Ansa. Interessata anche Inter-Ludogorets di Europa League, in programma giovedì. Quanto a Juve-Inter, big match della prossima giornata, è stato escluso il rinvio a lunedì.

Il presidente Figc, Gabriele Gravina, ha riunito in mattinata i medici federali con un rappresentante del ministero della salute, al quale sarà posto anche il quesito se gli impianti sportivi possono essere usati per le attività di allenamento. Hanno partecipato alla riunione i professori Paolo Zeppilli e Andrea Ferretti, il dott. Carmine Costabile e il prof. Roberto Cauda, direttore dell’area clinica e dell’unità operativa complessa di microbiologia e malattie infettive del Policlinico Gemelli a Roma. Di seguito, ha riferito l’esito della riunione al consiglio federale.

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO

 

1 COMMENTO

  1. Spero che andrea agnelli porti in tribunale la figc e le istituzioni e gli chieda centinaia di milioni di danni. E’ folle giocare una partita come Juve-Inter a porte chiuse senza un motivo valido specifico. La Juve ha già perso in Borsa ll’11% per colpa delle istituzioni incompetenti. Agnelli deve tutelare tifosi ed azionisti.