come vedere Parma-Inter gratis su DAZN
Mauro Icardi e Ivan Perisic (Foto Image Sport / Insidefoto)

Oltre 130 milioni di euro di potenziali incassi dal mercato, con 93,7 milioni di euro di possibili plusvalenze. Sono queste le cifre che l’Inter potrebbe realizzare nel caso in cui Valentino Lazaro, Mauro Icardi, Joao Mario e Ivan Perisic venissero tutti e quattro riscattati al termine dei rispettivi prestiti con Newcastle, Paris Saint-Germain, Lokomotiv Mosca e Bayern Monaco.

Secondo le indiscrezioni della stampa specializzata, infatti, il valore complessivo dei riscatti dei quattro giocatori è di 131,5 milioni di euro: di questo oltre la metà relativi all’affare Icardi-Psg (70 milioni), ai quali si aggiungono i 23,5 milioni di Lazaro-Newcastle, i 20 milioni di Perisic-Bayern Monaco e i 18 milioni di Joao Mario-Lokomotiv Mosca.

Anche in termini di plusvalenze, l’affare più corposo sarebbe quello che riguarda Icardi: l’ex capitano interista avrà un valore a bilancio al prossimo 30 giugno pari a circa 1,8 milioni di euro e la cessione a 70 milioni permetterebbe all’Inter di realizzare una plusvalenza di 68,1 milioni di euro, la più alta della storia della società.

Giocatore Ceduto a  Valore 30/6/20 Valore riscatto Potenziale plusvalenza
Lazaro Newcastle 15,7 23,5 7,7
Icardi Psg 1,8 70,0 68,1
Joao Mario Lokomotiv Mosca 13,5 18,0 4,4
Perisic Bayern Monaco 6,5 20,0 13,4
TOTALE 37,7 131,5 93,7
Dati in milioni di euro

Dalla cessione a titolo definitivo di Perisic al Bayern Monaco, invece, l’Inter potrebbe registrare una plusvalenza di 13,4 milioni di euro, mentre 7,7 milioni sarebbe la plusvalenza per la cessione di Lazaro al Newcastle: a chiudere i 4,4 milioni di Joao Mario alla Lokomotiv Mosca, per complessivi quindi 93,7 milioni di euro.

GUARDA INTER-CAGLIARI IN DIRETTA ESCLUSIVA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO

3 COMMENTI

  1. Sembra che Perisic il Bayern non voglia spendere 20 milioni per lui ! Quindi si troveranno altri acquirenti anche a cifre più basse dato che pesa per “soli” 6,5 milioni.
    Unica plusvalenza importante è quella di Icardi, questi 4 giocatori liberano costi aggregati annui pari a circa 42 milioni di euro.

  2. L’Inter, secondo le mie previsioni, a oggi deve fare una cinquantina di milioni di effetto economico per il 2019-20 col player trading.
    Questo comprendendo Young e Moses, ma escluso Eriksen.
    Con Eriksen siamo sulla sessantina.
    Non un enormità, ma neanche una passeggiata.

  3. L’inter a giugno rischia tantissimo: dopo i 100 milioni circa spesi nel mercato estivo, entro giugno deve sborsare altri 70 milioni per i riscatti di Sensi e Barella (che diventerebbero 100 se dovessero riscattare, anche se ne dubito, pure Sanchez, Biraghi e Moses).
    Tuttavia dei giocatori che l’inter ha in prestito, è già certo il mancato riscatto sia di Naingollan che di Perisic e anche la posizione di Icardi ultimamente è molto traballante al PSG.
    Se non riuscissero a portare a termine queste cessioni, sarebbe un disastro economico in termini di FFP e tornerebbe lo spettro del Settlement Agreement