(Photo by PAUL ELLIS/AFP via Getty Images)

Amazon Premier League – La serata di ieri ha scritto un primo, nuovo importante capitolo per quanto riguarda il live streaming nel mondo del pallone. La Premier League, massimo campionato calcistico inglese, ha fatto il suo esordio ufficiale su Amazon nel Regno Unito.

Il colosso statunitense ha acquistato i diritti per l’emissione di 20 partite – un turno infrasettimanale e il Boxing Day –, pagando 90 milioni di pound (circa 105,5 milioni di euro) e potrebbe presto decidere di entrare in pianta stabile nel business dei diritti televisivi.

Per l’occasione, l’azienda ha reclutato 43 commentatori, alcuni dei quali sono ex calciatori e volti conosciuti dell’informazione sportiva: gli ex attaccanti inglesi Shearer e Crouch, l’ex allenatore Redknapp, l’ex attaccante Berbatov, il CT del Belgio Martinez, l’ex giocatrice della Juve Eniola Aluko, l’ex centrocampista olandese Nigel De Jong, la giornalista della BBC Gabby Logan. Tra opinionisti e conduttori, un esercito di 52 persone, con uno studio centrale.

Diverse le cose interessanti che si possono segnalare in relazione a questo debutto, a partire dall’esperienza che Amazon ha deciso di offrire ai suoi spettatori. La visione della partita, infatti, è accompagnata da statistiche live che appaiono a tutto schermo: dal possesso palla ai tiri in porta, fino ai dati di stagione come la posizione in classifica e le partite vinte.

Le statistiche live di Amazon

Ma non solo. A destra del riquadro che mostra la partita in diretta è possibile far scorrere un menù a tre colonne. Uno con le già citate statistiche, uno che riporta le formazioni ufficiali del match e infine una sezione con gli highlights della gara. Le clip vengono caricate durante l’incontro e una volta attivate per guardarle il sistema interrompe il live automaticamente, per poi far riprendere la visione all’utente senza che questo si perda preziosi secondi di gioco.

Gli highlights del match, disponibili durante la diretta

Qualche piccolo problema sulla trasmissione è stato invece segnalato dal sito “Deadline”. Come riporta la testata, alcuni utenti di Amazon Prime Video si sono messi in contatto con l’azienda per segnalare problemi con il loro feed, mentre tentavano di sintonizzarsi su Burnley-Manchester City e Crystal Palace-Bournemouth.

Un certo numero di spettatori ha pubblicato immagini del proprio schermo che mostravano il messaggio di errore “something went wrong” (qualcosa è andato storto). Altri hanno segnalato problemi con il buffering, mentre alcuni si sono lamentati dei ritardi nello streaming. L’account Twitter di Amazon Help ha risposto alle persone sui social, spingendole a seguire le procedure di risoluzione dei problemi e scusandosi per gli inconvenienti.

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO

1 COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here